Torna alle notizie

Mutuo – Le Tasse distruggono il sogno italiano?

Eh si!, acquistare casa oggi è proibitivo non per il costo, ma per il fatto che le banche non concedono i Mutui e per lo Stato che continua ad aumentare la tassazione su casa e sugli immobili produttivi! Il livello poi della tassazione sulla seconda casa e sugli immobili industriali è divenuta insopportabile e insostenibile!

Fino a ieri il possesso di seconde case o di capannoni dimostrava la solidità economica delle famiglie e delle Aziende, oggi è divenuto un peso massacrante per l’impatto fiscale su Famiglie ed Aziende con il risultato che le stesse stanno mettendo in vendita gli immobili o nel caso delle Aziende distruggono i capannoni! Come? Togliendo la copertura, il tetto!! Così facendo rendono inagibile la struttura che in questa condizione può essere tassata solo al 50%.

Ma così si penalizza drammaticamente l’auspicata Ripresa economica e Aziende grandi Piccole e Medie non potranno ripartire con la produzione.

Per le seconde case il problema va visto nel mancato interesse nell’investimento edilizio e così il mercato immobiliare viaggia con il freno a mano tirato al massimo e la crisi continua a mietere vittime su vittime per i continui fallimenti di Imprese costruttrici.

Diventa quindi indispensabile ed imperativo intervenire per ridurre l’imposizione fiscale sugli immobili produttivi e sulle seconde case.

Se poi sarà confermato che tassare la prima casa, a meno che sia di lusso, va contro i principi della nostra Costituzione e addirittura contro i dettami della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, diventando così un clamoroso autogol per lo Stato, assisteremo ad una debacle economica completa ed irreversibile e lo Stato sarà citato per danni da tutti i proprietari di prime case!!

Ma il pericolo rimane vivo: infatti in Parlamento si stanno studiando le nuove rendite catastali!!

MutuiA

Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

PrestitiA: il sito di riferimento per il tuo preventivo prestito su misura.